news
Tutte le notizie dal club!
CON VALORUGBY è PARI E PATTA
01 Ottobre 2022
CON VALORUGBY è PARI E PATTA

Pareggio che vale due punti e, forse, qualcosa in più per il Transvecta Rugby Calvisano. Autori di un'ottima prima parte di gara i gialloneri vengono sorpresi dal ritorno del Valorugby che nel secondo tempo prende il largo dando l'idea di poter vincere senza troppi affanni. Gli emiliani, però, non fanno i conti con la caparbietà e la forza d'animo del Transvecta, che, a una manciata di minuti dalla fine, riacciuffa gli avversari sul risultato di 30 a 30. 

Parte forte il Transvecta Rugby Calvisano che si fa vedere nei ventidue avversari, con Bronzini che va a centimetri dalla prima meta della partita. Risposta immediata di Valorugby che grazie ad un bel drive guadagna un calcio di punizione concretizzato da un calcio piazzato di Newton (0-3). Al 9' un fantastico assolo di Bozzoni spiana la strada all'accorrente Bernasconi, l'off-load dell'argentino è perfetto e per Palazzani è un gioco da ragazzi schiacciare in meta. Il mediano di mischia trasforma per il 10-3. Passano solo quattro minuti e Luccardi manovra magistralmente il carretto dei gialloneri, pilotato dal tallonatore piacentino fino alla marcatura pesante. Non sbaglia il secondo calcio della sua partita Palazzani (14-3). Il doppio montante assestato dal Transvecta disorienta la buona organizzazione emiliana mostrata nei primi minuti della disputa. Gli uomini di Guidi, infatti, dominano nelle fasi di punto d'incontro statico, situazione che frutta due calci di punizione in rapida successione. Al 25' una touche ai cinque metri dai pali, e un conseguente perfetto pacchetto di mischia, porta alla prima meta il Valorugby: a schiacciare è Luus. Alla mezz'ora i bresciani vengono graziati da Tuivaiti, che gattona e perde il possesso. Al tramonto del primo tempo Valorugby è costretta a cambiare temporaneamente Violi (che non rientrerà più a causa di una concussion) e Luus (sangue). Dopo un momento di appannaggio la difesa del Transvecta ricomincia a fare la voce grossa, cosa che gli permette di chiudere la prima frazione in vantaggio sul punteggio di 14-10. 
Nel secondo tempo gli ospiti partono fortissimo marcando al 46' la meta del sorpasso momentaneo con Castiglioni, bello l'assist di pura intuizione di Dominguez entrato al posto di Violi (14-17). Palazzani tampona e pareggia grazia ad un calcio piazzato centrale (17-17). I diavoli sono superiori e al 51', sugli sviluppi di una meta annullata a Colombo, si portano sul 20 a 17 grazie al solito Newton. Il Transvecta, in grande affanno nel primo quarto d'ora della ripresa, vivacchia grazie ai calci piazzati di Palazzani (20-20). Newton non sbaglia più dalla piazzola (20-23). Col passare dei minuti la partita si fa sempre più fisica e sporca. Tuivaiti rischia il cartellino per un placcaggio a palla già scaricata da Ceciliani, ma il Valorugby del secondo tempo è difficile da contenere: è il 64' e lo stesso Tuivaiti buca la difesa del Transvecta, situazione che spiana la strada per la meta in mezzo ai pali di Silva, trasformata successivamente da Newton (20-30). L'operazione rimonta dei nostri comincia al 68' grazie al terzo piazzato di Palazzani (23-30). Il pubblico del San Michele spinge i ragazzi alla ricerca dell'insperato pareggio. Valorugby è sulle gambe, il Transvecta assedia, Ceciliani trova il pertugio giusto. È la meta che fa sperare tutti. A un minuto dalla fine le gambe di Guglielmo Palazzani non tremano (autore di un calcione dai trenta metri non banale per un destro di piede come lui). Il primo big match della stagione si chiude col risultato di 30-30. 

 

“Innanzitutto sia io che Giampiero ci teniamo a fare i complimenti ai ragazzi” esordisce Gianluca Guidi nel post-partita – di questa partita mi porto a casa tanto i due punti quanto il grande carattere dei miei giocatori: nonostante qualche errore ci hanno creduto fino in fondo al cospetto di una squadra veramente importante. Sono convinto – continua Guidi - che la nostra indisciplina sia stata frutto spesso della loro bravura. I margini di miglioramento sono ampi, come per esempio cercare di migliorare nel gioco al piede e nella scelta dell'uscita del pallone dai punti d'incontro. La nostra testa adesso è alla prossima trasferta sul campo del Mogliano Veneto Rugby, avversario insidioso e che siamo sicuri avrà il dente avvelenato”.

 

Calvisano, Stadio "San Michele" – Sabato 1 Ottobre 2022
Peroni TOP10, I giornata 
Transvecta Rugby Calvisano v Valorugby (30-30) (14-10)
Marcatori: p.t. 7' c.p. Newton (0-3), 9' m Palazzani tr. Palazzani (7-3), 13' m. Luccardi tr. Palazzani (14-3), 27' m. Luus tr. Newton (14-10), s.t. 45' m. Castiglioni tr. Newton (14-17), 49' c.p. Palazzani (17-17), 51' c.p. Newton (17-20), 56' c.p. Palazzani (20-20), 60' c.p. Newton (20-23), 64' m. Silva tr. Newton (20-30), 68' c.p. Palazzani (23-30), 78' m. Ceciliani tr. Palazzani (30-30).
Transvecta Rugby Calvisano: Regonaschi (56' Vaccari); Bozzoni (20' st Consoli), Waqanibau, Massari, Bronzini; Contino, Palazzani ©; Vunisa, Bernasconi (45' Botturi), Grenon (60' Maurizi); Ortis, Van Vuren (60' Wendt), D'Amico (60' Sassi), Luccardi (45' Ceciliani), Brugnara.
All. Guidi
Valorugby: Farolini; Costella, Castiglioni, Bertaccini, Colombo; Newton, Violi © (34' Dominguez), Tuivaiti, Sbrocco, Cenedese (48' Dell'Acqua); Gerosa (48' Du Preez), Ortombina (56' Amenta); Favre (62' Mattioli), Luus (33' Silva; 41' Luus, 56' Silva), Randisi (41' Garziera).
All. Franco Properzi
Arb.: Gianluca Gnecchi (Brescia)
AA1 Alex Frasson (Treviso)  AA2 Filippo Bertelli (Brescia)
Quarto uomo: Giovanni Garro (Treviso)
TMO: Alan Falzone (Padova)
Cartellini: //
Calciatori: Palazzani (Transvecta Rugby Calvisano) 6/6, Newton (Valorugby) 6/6
Note: //
Punti conquistati in classifica: Transvecta Rugby Calvisano 2, Valorugby 2
Player of the match: Guglielmo Palazzani (Transvecta Rugby Calvisano)

Crediti foto: Stefano Delfrate

< TORNA ALL'ELENCO NEWS
Transvecta main sponsor